Flaminia Aperio Bella

Flaminia Aperio Bella è RTDB all’Università degli Studi di Roma Tre, Dipartimento di Giurisprudenza, ove è titolare della cattedra di Diritto Sanitario in qualità di Professore Aggregato. Nel 2018 ha ottenuto l’Abilitazione Scientifica Nazionale di seconda fascia all’unanimità.

Visiting Researcher presso il  Max Planck Institute for Comparative Public and International Law (MPIL) di Heidelberg (2014, 2017) e presso il Deutsches Forschungsinstitut für Öffentliche Verwaltung (FÖV) di Speyer (2017, 2019), è risultata vincitrice del finanziamento del DAAD-Deutscher Akademischer Austauschdienst (programma “Research Stays for University Academics and Scientists”) sul progetto “Developing common European standards in judicial control of Public Administration. A case-based approach to foster compliance with the right to an effective legal remedy” grazie al quale, nei primi mesi del 2019, ha svolto soggiorni di ricerca presso il FÖV in Speyer (supervisor Prof. K.-P. Sommermann) e l’Università di Parigi Nanterre (supervisor Prof. L. Folliot-Lalliot).

Tra i numerosi Convegni in Italia e all’estero di cui è stata relatrice si vedano le relazioni su “Terapie e tecnologie innovative: quale accesso tra scarsità delle risorse e differenziazione?”, corrispondente a un Paper selezionato nell’ambito del Convegno internazionale dell’associazione ICON-S “Le nuove tecnologie e il futuro del diritto pubblico” (Firenze, novembre 2019) e quella su “La tutela del patrimonio culturale “piega” le regole procedurali. Riflessioni a margine dell’Adunanza Plenaria n. 13/2017” corrispondente a un Paper selezionato e oggetto di menzione speciale da parte della Commissione “Premio AIPDA”, nell’ambito del Convegno annuale dell’Associazione Italiana dei Professori di Diritto Amministrativo (AIPDA) “Arte, cultura e ricerca scientifica. Costituzione e Amministrazione” (Università Mediterranea di ottobre 2018). Tra le relazioni a convegni all’estero, basti menzionare la relazione “The powers of the Italian Anti-Corruption Authority in public procurement: new tools to pursue good administration?” tenuta nell’ambito dei Wissenschaftliches Kolloquium (FÖV di Speyer, settembre 2017) nonché quella su “Triggering Access to Justice in Public Procurement Disputes. MAPS II Criteria about Time Limits from a Comparative and EU Law Perspective”, tenuta nell’ambito del Convegno internazionale biennale in materia di contratti pubblici “Public Procurement: Global Revolution IX” (University of Nottingham, giugno 2019).

Autrice di numerosi pubblicazioni su riviste a diffusione nazionale e internazionale, nel 2017 ha scritto il volume monografico “Tra procedimento e processo. Contributo allo studio delle tutele nei confronti della pubblica amministrazione” (Editoriale Scientifica). E’ componente dei comitati editoriali e capo redattore di numerose riviste di primaria rilevanza nazionale (tra cui l’Osservatorio di Diritto Sanitario e l’Osservatorio Covid-19 della rivista federalismi.it e la rivista Diritto e Società). E’ attualmente componente di Research Networks internazionali  (componente del “Public Contracts in Legal Globalization” e coordinatore del “Global Pandemic Network”) ed ha partecipato al  PRIN 2012 (2012SAM3KM) sulla codificazione dei procedimenti dell’Unione europea sia come componente dell’Unità di ricerca dell’Università di Firenze (Prof. Remo Caponi) che in qualità di coautrice dei lavori dell’Unità dell’Università di Tor Vergata (Prof. Giacinto della Cananea).

Ha ottenuto il dottorato di ricerca all’Università degli Studi di Roma Tre, Dipartimento di Giurisprudenza, nel 2014 con valutazione ottima con una tesi su “Procedimento e processo. Attualità della ricerca di un confronto funzionale”.

I suoi ambiti di ricerca spaziano dalla Giustizia amministrativa nazionale e comparata al Diritto sanitario, dal Procedimento amministrativo nazionale ed europeo agli ADR nel diritto pubblico, dal Diritto dei contratti pubblici al Diritto dei trasporti.

flaminia-aperio-bella
CONTATTACI